Ultimi arrivi in biblioteca civica a Bovolone

Ultimi arrivi nella biblioteca civica di Bovolone

Jo Nesbo, Polizia, Einaudi, 2013, 635 p.

Oslo è sconvolta da una serie di omicidi efferati: alcuni agenti di polizia vengono attirati con l’inganno sul luogo di delitti irrisolti e massacrati brutalmente sul posto; le indagini non portano a nulla malgrado un’apposita task force lavori senza sosta al caso. Serve il fiuto infallibile dell’esperto di assassini seriali, ma che fine ha fatto Harry Hole? Nell’ultimo romanzo della serie, lo abbiamo lasciato mentre cadeva a terra ferito da tre colpi di pistola. Sarà ancora vivo? Accetterà di occuparsi del caso?

È chiaro che le domande sono retoriche,  il poliziotto più indisponente e scontroso del distretto dovrà tornare sul campo e condurre una nuova battaglia contro un killer astuto e spietato, tenendo contemporaneamente a bada i suoi personali demoni.
La narrazione è avvincente e si snoda tra un agguato e l’altro senza dare tregua al lettore. Nesbo si diverte a spiazzare il suo pubblico con un susseguirsi di colpi di scena che confondono e che portano fuori strada; quando un enigma sembra risolversi, si scopre che nulla è come sembra e l’azione prende una piega del tutto inaspettata; ma alla lunga il gioco si fa scoperto e se alla fine del romanzo l’assassino sembra avere la meglio sul nostro eroe, i lettori più smaliziati riconosceranno l’ennesima “trappola” tesa dall’autore e non si lasceranno fuorviare da quello che sembrerebbe un finale tragico….

Isabel Allende, Il gioco di Ripper, Feltrinelli 2013, 462 p.

Nella veste inedita di scrittrice di thriller, Isabel Allende da ottima prova del suo talento narrativo, riproponendo anche in questo romanzo delicati personaggi femminili e complesse dinamiche famigliari.

Il brivido non sarà ai massimi livelli ma il risultato finale è comunque buono e la storia risulta godibile e appassionante.

Luis Sepulveda, Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza, Guanda, 2013, 95 p.

Un nuovo indimenticabile personaggio entra nella galleria del grande scrittore cileno che insegna a riscoprire il senso perduto del tempo. Un libro per bambini che piacerà molto anche agli adulti.

John Grisham, L’ombra del sicomoro, Mondadori 2103, 535 p.

L’inventore del legal thriller rievoca in questo romanzo le atmosfere e le discriminazioni razziali del profondo Sud statunitense che hanno fatto da sfondo a “Il momento di uccidere”, il successo editoriale pubblicato 25 anni fa, divenuto ormai un classico.

Un’appassionante controversia intorno all’eredità di un giudice, morto suicida, è il pretesto per mettere a nudo avidità, sete di potere e tensioni razziali mai sopite.

La biblioteca civica di Bovolone vi augura buona lettura!
Annarosa Tomezzoli

Post Correlati

Lascia un commento

*